Via Della Capinera n°13 Falsomiele-90125 Palermo tel. 091441558
ritorna alla cellula page....
insegnamenti

                                                           
                                                                                  I SETTE PASSI VERSO DIO

                                                                          PASSO N. 7 :  IMPARA A PREGARE
"Egli pregava in un certo luogo, e quando ebbe finito, uno dei Suoi discepoli Gli disse: Signore, insegnaci a pregare …."  (Luca 11,1)
Carissimi fratelli e sorelle, in questo cammino che ci conduce verso Dio oggi mediteremo sul settimo passo: impara a pregare. Ti vorrei porre una domanda:  Come ami Gesù? 
Un giorno chiesi ad un giovane  ma tu  ami davvero la tua ragazza? Si, certo padre, mi rispose lui. Ma dimmi parli molto con lei? Veramente no, rispose il giovane, anzi quando lo faccio mi addormento. Gli chiesi ancora: ma tu hai il desiderio di vederla ogni giorno?  No padre, ci incontriamo solo quando ho tempo. Ma dimmi rispondi alle sue lettere o ai suoi sms? E lui sorridendo mi disse: mi scoccia! Ma uscite insieme? Si certo, ogni sabato e domenica siamo fuori con gli amici. E soli? Quasi mai. Carissimo  tu ti illudi di amare la tua ragazza, hai una visione distorta dell'amore. L'amore è relazione, è dialogo.
Così è con Gesù se dici di amarlo devi dedicargli tempo. Se vuoi che l'amore funzioni devi ascoltarlo. Cosi dice il Signore: alla mia amata la condurrò nel deserto e lì parlerò al suo cuore.
Se amare Dio è diventato l'ideale di tutta la tua vita, allora l'impegno della tua vita sarà costruire una relazione d'amore con Lui. La preghiera sarà la cosa più importante che farai ogni giorno.
Pregare significa passare del tempo con Dio. La maggior parte della gente trova difficile pregare perché lascia la preghiera al caso. Se vuoi crescere nella vita cristiana devi impegnarti ogni giorno a dedicare il tuo  tempo alla  preghiera personale.
Un tempo regolare di preghiera non è solo qualcosa adatto al clero o a persone particolarmente sante: la preghiera è parte della vita cristiana normale.
Non è qualcosa per ottenere un credito extra o per le emergenze: è la pietra miliare dell'impegno della vita cristiana.

Molti, forse la maggior parte dei cristiani, non imparano mai a pregare.
"Tutto quello che faccio è preghiera". "Riesco solo a recitare le preghiere scritte, formali". "Ho troppo da fare". "Ho provato, ma non è successo niente".
Di solito ci sono uno o più problemi alla radice di questi atteggiamenti:
a)    una fede debole alla radice,
b)    il peccato di cui non ci siamo pentiti,
c)    una vita disorganizzata
d)    la mancanza di un buon metodo di preghiera o di perseveranza.

La soluzione di questi problemi fondamentali è: esercitare di più la fede, pentirsi del peccato se necessario, mettere ordine nella propria vita, trovare un buon metodo di preghiera e perseverare.
Se vuoi imparare a pregare, il primo passo da fare è la decisione di pregare ogni giorno.
Scegli il momento della giornata che per te è migliore, un momento in cui sei in grado di stare attento. Dai a Dio almeno 30 minuti del tuo tempo migliore.
Chiedi agli altri di proteggerti dal telefono o dalle visite. Scegli il luogo. Trovane uno tranquillo, dove sei libero dalle interruzioni e dalle distrazioni. Quindi scegli un metodo che ti sia d'aiuto.
Pregare non significa avere dei bei pensieri su Dio, sentirsi caldi e sdolcinati, fare ginnastica estetica, emotiva o mentale o impegnarsi nello sviluppo delle proprie capacità.
La preghiera è piuttosto investire pienamente, interamente e sinceramente te stesso nell'entrare in contatto con Dio. La definizione tradizione è buona, pregare è:  "elevare la mente e il cuore a Dio".
Con la potenza dello Spirito di Dio facciamo questo nelle cinque principali forme di preghiera:
-    lode
-    rendimento di grazie,
-    pentimento,
-    ascolto
-    intercessione o guarigione 

Dio ti dona la grazia per pregare e la sensazione della Sua presenza, e ti dona la Sua pace, consolazione, guida e perdono.
Vi sono molti ottimi metodi di preghiera, alcuni dei quali molto antichi.

Uno dei primi è la lectio continua: invoca lo Spirito Santo, leggi la Scrittura in preghiera, finché qualcosa non ti colpisce;  poi mediti su quel passo che ti ha colpito e chiedi al Signore di vivere ciò che ti ha fatto comprendere.
Un altro metodo è ripetere una preghiera, come il Padre Nostro, molto lentamente, meditando su ciascuna parola o frase.
C'è anche la preghiera ripetitiva, come la Preghiera di Gesù, che ci aiuta a centrarci su un tema più profondo, mentre ripetiamo le parole della preghiera.
Ed ecco uno dei metodi più utili di preghiera che ho scoperto. Richiede dai 20 ai 30 minuti, e include le cinque forme di preghiera in sedici passi, ciascuno dei quali può occupare un minuto o due.
Innanzitutto, vestiti comodamente e scegli una posizione che ti sia d'aiuto: in piedi, in ginocchio o seduto. Cambia la posizione ogni volta che ti può servire.
1.    Ricorda che ti trovi alla presenza di Dio con tutti i Suoi santi e angeli che Lo glorificano. Ricorda che ci sono milioni di uomini, donne e bambini in tutto il mondo che stanno pregando nello stesso momento in cui ti stai rivolgendo al Signore.
2.    Ringrazia Dio per averti portato a questo momento e per tutte le cose buone che ti ha fatto in tutti i giorni della tua vita.
3.    Considera brevemente i tuoi errori. Decidi di riconciliarti con gli altri.
4.    Chiedi allo Spirito Santo di scendere su di te.
5.    Loda Dio.
6.    Chiedi a Dio se c'è qualcosa di cui ti vuol parlare oggi.
7.    Canta un canto spirituale.
8.    Ricorda le cose buone che Dio ha fatto per te e per gli altri.
9.    Ringrazia Dio per tutto quello che sta facendo.
10.    Ascolta il Signore. Chiedigli di parlarti.
11.    Prendi un brano della Scrittura.
12.    Ringrazia Dio per quello che ti ha rivelato.
13.    Prega per i bisogni degli altri e per i tuoi.
14.    Ringrazia Dio per aver ascoltato la tua preghiera.
15.    Vai a un altro brano della Scrittura o chiedi al Signore di fartene ricordare uno. Chiedigli di parlarti chiaramente, nel caso tu non abbia  capito il senso di ciò che voleva dirti.
16.    Concludi con la Preghiera del Signore, il Padre Nostro.
La preghiera è un'opera dello Spirito Santo che "ci aiuta nella nostra debolezza; perché noi non sappiamo come dovremmo pregare" (cf. Romani 8,26). È la semplicità di parlare e ascoltare Dio come Persona.
Dieci conversazioni lunghe e noiose con qualcuno non fanno un'amicizia, ma se sei onestamente aperto nel rivelargli chi sei e se davvero ascolti quella persona, ne può risultare una vera amicizia.
La preghiera cristiana è una conversazione con un'altra persona, Gesù.
La preghiera muore se diventa solo guardarsi dentro. Molta gente trova noiosa la preghiera perché sono centrati su loro stessi. (Hai mai parlato con qualcuno che non ti ascolta? Che brutta
sensazione!!!)
La preghiera ha lo scopo di essere un dialogo nel quale tu onestamente e spontaneamente condividi, ascolti e rispondi. Non essere schiavo di un unico metodo di preghiera. Sii aperto all'opera sorprendente dello Spirito e sentiti libero di rispondere.
Dio può voler portare la tua conversazione in una direzione diversa. Ascolta la voce dello Spirito.
PREGHIERA
Signore, voglio imparare a pregare. Voglio esser fedele a un tempo di preghiera quotidiano. Aiutami a scegliere il momento e il metodo che mi porterà più vicino a Te. Manda il Tuo Spirito ad aiutarmi, e rafforzami per perseverare.